Farfalle rosa fatte in casa senza uova “Principessa Cecilia”


Questo è un piatto molto bello da vedere ma anche molto buono: sapori semplici che incontrano il gusto di grandi e piccolini. Adatto ad un pranzo in famiglia.

E’ nato per un compleanno dell mia nipotina ma il fratellino e tutti gli adulti hanno richiesto svariati bis. 🙂

Facile, economico e di grande effetto…Ingredienti x 4 persone

Per la pasta:

200gr di farina 0

200gr di semola rimacinata di grano duro

1 rapa rossa lessata

1 cucchiaio di olio EVO

un pizzico di sale

acqua qb

Condimento:

Pesto di basilico fatto in casa sarebbe meglio, ma se ne trovano di buoni e freschi anche nel banco frigo, controllate gli ingredienti, che non ci sia il famigerato olio di palma. Meglio un olio di semi qualsiasi purchè sia specificato (mais,girasole ecc) evitate quelli in vetro a lunga conservazione, non sono mai cosi buoni.

Pomodorini ciliegini

Parmigiano

Preparazione:

Passate nel mixer la rapa rossa e ridurre in crema, mettetela da parte, mescolate le due farine e fate la fontana, mettete la rapa rossa, un pizzico di sale è un cucchiaio di olio Evo e iniziate ad impastare, aggiungendo acqua poca alla volta finchè non avrete ottenuto un impasto come quello della normale pasta all’uovo. Se troppo bagnata aggiungete qualche pizzico di rimacinata, se troppo dura qualche cucchio di acqua.

Continuare ad impastare finchè non si ha un impasto elastico e ben amalgamato. Se avete un impastatrice o la planetaria usatela. 🙂 Copritelo con la velina e fatelo riposare in frigo per circa 30 minuti.

Nel frattempo tagliate a dadolini i pomodorini e metteteli nella terrina dove condirete la pasta. Niente sale, lasciateli cosi.

Trascorsi i 30 minuti di riposto stendete la pasta non troppo sottile e ricavatene con l’aiuto di una rotella dentata o con un coltello dei rettangoli larghi 5 cm e lunghi 9 cm, ora pizzicateli con decisione al centro e avrete ottenuto le vostre farfalline.

Man mano poggiatele su un vassoio spolverato con la rimacinata.

Portate l’acqua salata a bollore e tuffate la pasta delicatamente, una volta cotta scolatela (non troppo) e unitela ai pomodorini mescolando, aggiungete qualche cucchiao di pesto, il parmigiano e amalgamate a lungo, aggiustate di sale se è necessario.

Impiattate (vedi foto) decorando con dei fiorellini commestibili e qualche spruzzatina di pesto qua e la.

Buon Appetito.

Gnocchi di ricotta con burro e erbe aromatiche ricetta Gluten free


Questi gnocchi sono veramente buoni e leggeri, accompagnati da una serie di verdure ben cucinate avremo un pranzo completo, vegetariano e light. La ricotta può essere di vaccino o di pecora, se siete a dieta usate quella di vaccino, è più leggera. Se non volete usare burro per condirli potete sostituire con olio EVO non troppo acido mescolato ad un pò di latte, un toscano o un ligure sono perfetti.

Facili e veloci…Ingredienti x 4 persone

1 Kg di ricotta freschissima (comprata al banco del salumiere e non nelle confezioni al banco frigo)

Maizena o Amido di mais QB

2 uova intere non molto grandi

Parmigiano grattugiato

erbe fresche aromatiche : salvia e rosmarino

noce moscata

sale

pepe

Preparazione

Ponete sul fuoco una pentola con acqua salata e mentre giunge a bollore mettete la ricotta in una terrina e schiacciate con l’aiuto di una forchetta, aggiungete le uova intere, 2 generose manciate di parmigiano grattugiato, noce moscata, poco sale e pepe e iniziate ad amalgamare con un cucchiaio di legno, aggiungete poco alla volta la maizena o amido di mais e fate in modo che raggiunga una consistenza tale che vi permetta di formare delle piccole palline grandi poco meno di una noce.

Fate una prova:

Nel frattempo l’acqua bollirà quindi povate uno gnocco, gettatelo nell’acqua bollente e quando torna in superfice è cotto, come per i normali gnocchi di patate. Assaggiatelo e valutate se correggere di sale o di pepe. , se non si rompe, sarà morbido ma compatto l’impasto è ok e procedete con tutti gli altri.

Assaggiando vi accorgerete che non hanno bisogno di grandi condimenti, sono molto buoni da soli, quindi serve solo un pò di burro fuso oppure olio emulsionato a qualche cucchiao di latte per tenerli sciolti, una spolverata di parmigiano e le erbe aromatiche fresche completano il piatto. Serviteli caldissimi.

Lascia un commento se ti è piaciuta, si accettano critiche, suggerimenti perchè non si finisce mai di imparare.

Buon Appetito!

Barbara